Crema viso antirughe: di cosa si tratta e quando usarla

Crema viso antirughe

Crema viso antirughe: di cosa si tratta e quando è il momento giusto per cominciare a farne uso? Come fare a sceglierne una davvero efficace?

Crema antirughe: che cos’è?

Le creme antirughe non sono delle semplici creme per il viso. Si tratta infatti di creme la cui composizione è appositamente studiata per prevenire e contrastare la formazione delle rughe. Particolarmente indicate sono quelli i cui principi attivi sono derivati da estratti naturali in grado di stimolare la formazione di collagene e, di conseguenza, il rinnovamento delle cellule.

Una buona crema viso antirughe è in grado di rassodare, idratare, nutrire il viso, insomma, ti garantisce tutto quello che ti serve per combattere i segni di invecchiamento della pelle.

Quando è il momento giusto per cominciare?

Bella domanda! Ti hanno già raccontato la storia di Sharon Stone? In un’intervista ha spiegato che la sua pelle perfetta a 50 anni ha una ragione ben precisa: sua madre le ha regalato la sua prima crema antirughe quando aveva solo 14 anni e da allora non ha più smesso di farne uso… Mi pare che si tratti di una storia che si commenta da sé.

Ora, magari non tutti siamo come Sharon Stone, o forse sì, ma è certo che non si deve aspettare di avere 40 anni per ricordarsi di nutrire la pelle, in particolare quella del viso, che è il nostro primo biglietto da visita, a prescindere dal proprio sesso.

Magari non sarà il caso di iniziare a 15 anni, ma a 30, di sicuro, sì.

Non perdere l’appuntamento con la bellezza

Gli uomini aspettano sempre le proprie donne che sono continuamente in ritardo. Ok, farli aspettare è probabilmente una precisa tecnica per farsi desiderare, ma con la bellezza non c’è tempo da perdere: non si deve mai perdere l’appuntamento con la cura della pelle. La crema antiage va usata quando la pelle è ancora giovane, molto prima che lasci trapelare segni di invecchiamento.

Se da ragazzine è sufficiente ricordarsi di idratare ogni giorno la pelle, a mano a mano che gli anni passano, la routine di bellezza deve farsi più accurata. Consigliabile uno scrub a settimana, detergersi prima di andare a letto (hai già letto il mio articolo sulla lozione micellare?), alimentarsi in modo sano e senza eccessi, seguire una moderata pratica sportiva e dire no al fumo.

Creme antirughe: sono davvero efficaci?

Cara lettrice, vorrei innanzitutto metterti in guardia dagli eccessi opposti: vi sono i pregiudizi di coloro che dicono che basta un tocco di crema antirughe per far sparire miracolosamente le rughe e, al contrario, vi sono i pregiudizi di quelle che, magari perché si trascurano, dicono che le creme antiage non servono a niente.

La verità è sempre nel mezzo. In primo luogo, ogni pelle ha la sua crema antirughe più adatta: non è la stessa cosa scegliere una crema per pelli grasse piuttosto che per pelli sensibili. In secondo luogo, prevenire è meglio che curare.

È sempre preferibile scegliere una crema antirughe i cui principi attivi derivino da estratti naturali. Ad esempio, ti hanno mai parlato Olio di Rosa Damascena? È un estratto da un’antica specie delle famiglia delle Rosaceae ed è un vero dono di madre Natura.

L’Olio di Rosa Damascena è in grado di donare elasticità e tonicità alla tua pelle, perché favorisce la produzione di collagene. Altri estratti naturali davvero efficaci sono l’Acmella Oleracea e l’olio di Argan. La prima è in grado di stimolare direttamente i muscoli facciali, ricompattandoli e riducendo le rughe di espressione; il secondo, grazie all’alta concentrazione di polifenoli e acidi grassi Omega 6, frena l’azione dei radicali liberi che, come è noto, sono il primo fattore di invecchiamento dei tessuti cutanei.

Abituati a usare quotidianamente la tua crema antirughe, applicando piccole quantità per volta, con leggeri movimenti circolari: saranno i risultati a convincerti di aver fatto la scelta giusta.

 

Scopri la crema viso alla rosa damascena!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *