Siero antirughe. Come, quando e perché utilizzarlo

Siero antirughe

Come, quando e perché utilizzarlo

Al bando le perplessità

Il siero antirughe per il viso sta diventando ogni giorno di più un elemento essenziale della routine di bellezza delle donne e, perché no, anche degli uomini. Potremmo affermare che esso riguarda l’aspetto “curativo” del trattamento di bellezza.

Ciononostante, non sono pochi i dubbi e le perplessità che sorgono circa l’impiego di questo prodotto. È per questo che, in primo luogo, ci sentiamo di assicurare che non solo non esistono controindicazioni per il suo utilizzo, ma anche che esso è altamente consigliabile e di sicura efficacia.

Ovviamente, qualche precauzione va sempre presa: ad esempio, il siero viso non deve essere applicato nella zona perioculare, contrariamente a quanti, evidentemente non esperti del settore, sostengono su blog non sempre accreditati.

Siero antirughe: che cos’è?

È un alleato naturale nella cura della bellezza della pelle. Se la crema giorno e la crema notte hanno il compito di nutrire e idratare la pelle, svolgendo anche un’azione antiage, il siero per il viso sprigiona principi attivi che sono presenti in concentrazione elevata e esaltano colorito e luminosità, contrastando inestetismi quali macchie o pelle sgranata.

Non è vero che si tratti necessariamente di un fluido grasso. Al contrario, la sua composizione light fa sì che possa penetrare a fondo nel derma per svolgere più efficacemente la sua funzione: molto più di quanto non consenta una qualsiasi crema non combinata con l’uso del siero.

Come si usa?

Il siero per il viso non deve essere massaggiato a lungo, quasi a voler ottenere un effetto sapone. Basta stendere un paio di gocce sul palmo di una mano, quindi fregarsi delicatamente entrambe le mani e poi applicarlo sul viso che, naturalmente, deve essere già accuratamente deterso e asciutto.

Presta attenzione: il siero deve essere applicato solo ed esclusivamente prima della crema, che si tratti di quella per il viso o di quella per gli occhi, tanto al mattino quanto la sera prima di andare a letto.

Durante l’applicazione, esegui movimenti lunghi, partendo dal centro del viso e arrivando all’esterno; la pressione del palmo delle mani deve essere leggera. Quel che serve è facilitare il riscaldamento della pelle, senza provocare una lisi delle molecole del siero che così potranno penetrare a fondo rimanendo integre e in grado di svolgere a pieno il loro compito.

A che età bisogna cominciare a usare il siero viso?

Non c’è un’età per iniziare a prendersi cura della propria bellezza. C’è, forse, un’età in cui possiamo permetterci di essere più trascurati e una in cui l’assenza di attenzione alla cura del corpo si paga più profumatamente. Una vecchia e mai tramontata regola medica ci ricorda che prevenire è sempre meglio che curare.

Tutto questo per dire che, in realtà, il siero antirughe può essere beneficamente utilizzato a qualsiasi età. Piuttosto, è questione di scelta: a 20 anni, è consigliabile un siero viso ad azione detossinante e in grado di esaltare il colorito; a 40 anni, occorre decisamente un siero viso antiage.

Quale siero viso?

Ci sentiamo di consigliare prodotti a base di estratti naturali ad alta concentrazione di principi attivi, con estratti quali l’Olio di Rosa Damascena, l’Acmella Oleracea, l’Equisetum Arvense, la Centella Asiatica, il Panax Ginseng: ingredienti in grado di rigenerare i tessuti, idratare il viso, svolgere un’azione antiaging, attivare un rapido effetto lifting, restituendo una pelle tonica, levigata ed elastica.

PROVA IL NOSTRO SIERO VISO A BASE DI OLIO DI ROSA DAMASCENA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *